ASTROLOGIA E FITOTERAPIA – di Fiorenza Mascione

fitoterapia 1La parte importante del mio lavoro, penso sia quella inerente i rapporti esistenti fra i ritmi biologici e i ritmi astronomici, le corrispondenze tra ogni vegetale medicamentoso o parte di esso con i corpi celesti in moto nel nostro sistema solare” (T.Palamidessi – Guarire con le piante medicinali – Vol.I).
È vecchia tradizione popolare e confermata dalle esperienze di alcuni dottori di ecologia agraria, imbottigliare il vino, tagliare gli alberi, seminare o raccogliere in determinate fasi della Luna. Ed è vecchia tradizione dei medici ai quali dobbiamo le maggiori scoperte terapeutiche (Ippocrate, Geber, Cardano, Paracelso, Van Helmont, Morin de Villefranche, etc.), tener conto delle corrispondenze stellari-vegetali” (T.Palamidessi – op.cit.).

Una pianta medicinale per possedere le proprietà terapeutiche deve essere raccolta nel tempo balsamico, altrimenti il suo effetto è poco efficace, ma oltre a questo è importante il tempo astronomico, che influenza la concentrazione dei principi attivi e la qualità della pianta.

Paracelso

Sulla pista di Paracelso e con delle vedute mie personali ho condotto esperienze interessanti nel campo delle piante medicinali e dei minerali, preparando estratti e tinture in coincidenza di alcune fasi astronomiche, traendone farmaci potenti che ho sperimentato su me stesso. Sono così giunto alla conclusione che il regno vegetale e quello minerale racchiudono delle sorgenti di energie utili alla salute, ma il cui potenziale è condizionato dalle perturbazioni planetarie drenanti o paralizzanti i vari organi e ghiandole. […] Ma lo ripeto ancora, lo studio dell’erboristeria, delle droghe o semplici senza tener conto dell’astrologia, è una grave imprudenza che Ippocrate e Paracelso non perdonerebbero mai” (T.Palamidessi – op.cit.).fitoterapia 3L’astrologia per Palamidessi è stata uno studio originale e appassionante di tutta la vita, portato avanti parallelamente all’interesse per le piante medicinali e alla ricerca per trovare una soluzione alle malattie più feroci che affliggono l’umanità, come il cancro, con la pubblicazione di testi innovativi e unici.  Palamidessi è stato un pioniere, nel campo della ricerca sulle proprietà delle erbe medicinali come negli altri settori dello scibile umano in cui ha portato il suo contributo sempre ad altissimo livello e con una visione pratica, sperimentale, scientifica. I suoi studi sistematici (cominciò a soli 9 anni, sfogliando i libroni della biblioteca paterna) sulle piante medicinali e le sperimentazioni di laboratorio, iniziano negli anni ‘40 e poi continuano per tutta la vita, quindi noi oggi abbiamo un enorme materiale di studio, in parte pubblicato nei volumi del suo trattato “Guarire con le piante medicinali”. Una indagine e una visione dell’uomo e del cosmo a 360° che gli ha valso tanti apprezzamenti, ma anche delle critiche naturalmente. fiorenza-1

I pionieri spesso sono stati contrastati, l’umanità è lenta nel recepire le cose nuove, tende a serrarsi sulle vecchie posizioni.
Curiosamente, le stesse critiche furono rivolte al grande scienziato del 1500 Gerolamo Cardano, matematico e medico, uomo di genio, criticato proprio per la vastità e l’eclettismo della sua opera.
Del resto il non meno famoso e discusso Paracelso, anche lui alchimista, è stato lodato per le sue esperienze chimiche, considerato addirittura l’iniziatore della chimica moderna farmaceutica, ma denigrato per “la teoria della segnatura” e di altre tematiche collegate all’alchimia e astrologia, seppure i suoi esperimenti e scoperte fossero strettamente collegati e dipendenti da queste discipline.
Sembra che non ci si possa occupare di tanti settori ed essere esperti in più di una materia… Alcuni promuovono una visione a reparti, in cui ognuno è esperto solo del proprio settore, di un pezzetto. fitoterapia 4

Palamidessi al contrario è per una visione totale, come i grandi pensatori dell’antichità: ritiene l’uomo capace di investigare sulla costituzione della natura e di se stesso, chiamato alla conoscenza del Tutto, per poter incanalare questa conoscenza nelle applicazione pratiche come la salute e il benessere generale. Proprio da questa Conoscenza trae la linfa vitale che alimenta il suo pensiero innovatore. fitoterapia 2

Della sua vastissima produzione, alcune opere trattano della salute, del benessere fisico, altre di astrologia, altre della costituzione energetica e psichica dell’uomo e della donna, altre sviluppano interessanti metodi di indagine sulla natura; non mancano i manuali per esprimere le attitudini artistiche che portiamo tutti più o meno latenti in noi e che sono anche esse una terapia. Che i colori hanno un’influenza sulla psiche e sul nostro benessere interiore ormai è risaputo. E che dire della musica? I ritmi musicali e alcune melodie possono riportare l’equilibrio psico-fisico, lo sapevano bene i nostri antenati. Pitagora ad esempio utilizzava il canto e la musica a scopo terapeutico oltre che spiritualizzante.
Nei testi che ho letto di Tommaso Palamidessi traspare un immenso amore per l’umanità sofferente, e la riconoscenza verso tutti coloro che nella storia dell’umanità hanno dato un contributo per lenire queste sofferenze, sia morali che fisiche o spirituali, una riconoscenza verso coloro che hanno speso la vita per far compiere dei passi in avanti, per ampliare la conoscenza, anche a costo di duro lavoro, fatiche, denigrazioni e calunnie. A molti di questi grandi personaggi egli porta una calorosa testimonianza.
Il vivo desiderio di ricercare le cause alle quali attribuire il dolore umano mi ha indotto ad approfondire studi e ricerche speciali sulle malattie che tormentano quasi tutta l’Umanità” (T.Palamidessi – Il Corso degli astri e le malattie nell’uomo- Prefazione). fitoterapia 6

Il metodo di Palamidessi comprende l’associabilità tra le piante, troppo trascurata nei testi di fitoterapia, l’aspetto energetico vitale delle cure erboristiche, i tempi astronomici più utili per raccogliere e preparare e assumere le piante officinali. Il tutto inserito in una visione dell’essere umano composto di tante parti, alcune visibili, altre non visibili alla vista ordinaria, ma visibili tramite lo sviluppo dei sensi spirituali. Ne consegue che la buona salute dipende da un equilibrio tra le varie parti, come la malattia dipende da uno squilibrio. Per portare un aiuto e ristabilire l’equilibrio, essendo l’essere umano complesso, è necessario conoscere a fondo il composto umano fisico, logicamente, ma anche quello psichico e metafisico, in modo da apportare una terapia completa, idonea a seconda della causa da cui si origina la malattia.
La psicosomatica è verissima, certe malattie hanno cause profonde nell’inconscio, altre possono essere dovute a perturbamenti esterni, ad errate abitudini, oppure causate dal clima, addirittura dagli astri, attraverso l’influenza psichica o elettromagnetica, degli altri e del cosmo. Interessante lo studio del temperamento individuale e dell’individuo tutto intero: fisico, psichico e spirituale.
Si può trovare un validissimo aiuto nelle piante medicinali, nei minerali, orientando la volontà al bene e alla guarigione, utilizzando l’energia vitale e tutte le risorse che la natura ci mette a disposizione.
Perciò, se siete ammalati, dovete guarire, se non possedete una costituzione felice, dovete temprarvi” (T.Palamidessi – Guarire con le Piante Medicinali).

(articolo tratto dal capitolo RITMI BIOLOGICI E RITMI ASTRONOMICI della conferenza sulla Fitoterapia di Fiorenza Mascione)

 

Un pensiero su “ASTROLOGIA E FITOTERAPIA – di Fiorenza Mascione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...