ORIGINE E SIGNIFICATO DELLA POESIA – di Evelina Lazzarin

Quando parliamo dell’origine e del significato della poesia, vogliamo riferirci a quel che si intende per poesia nell’ambito di una visione archetipica. Non si guarda alla poesia semplicemente come al sorgere di composizioni letterarie, ma al suo valore essenziale.

Il termine poesia deriva  latino poësis, dal greco poiésis, da poiênin=fare, inventare e, secondo il significato etimologico, implicò il concetto di creazione originale, contrapponendosi ad arte (dalla radice ariana AR con il senso di muoversi verso, aderire, adattare),   intesa come abilità acquisita con lo studio e con la pratica.

Continua a leggere “ORIGINE E SIGNIFICATO DELLA POESIA – di Evelina Lazzarin”

REINCARNAZIONE E KARMA – di Francesco D’Addezio

vite precedenti 1Della reincarnazione hanno parlato Gotama Buddha, Krishna, Pitagora e Gesù il Cristo come di una esperienza vissuta. Ma queste autorevoli testimonianze non sono rimaste isolate, bensì sono state confermate da molte altre persone che hanno avuto la stessa esperienza di <ricordo delle vite passate>, sia spontaneamente, sia ricorrendo alle tecniche di risveglio spirituale”.[1] Viaggiando in treno ho ascoltato una conversazione tra due persone a me sconosciute, che parlavano tranquillamente del karma come fosse un argomento di attualità. E pensare che fino a qualche tempo fa delle vite precedenti se ne parlava più che altro in riferimento alle dottrine e civiltà orientali, la legge del karma era poco conosciuta dagli occidentali. Continua a leggere “REINCARNAZIONE E KARMA – di Francesco D’Addezio”

FACOLTA’ MENTALI – di Nicoletta Gasparrini

facoltà mentali 1
La nostra mente ha dei “poteri” latenti, delle facoltà straordinarie che ordinariamente non utilizziamo o che non sfruttiamo in pieno. Ad esempio la memoria, ci può far ricordare avvenimenti molto lontani nel tempo e può essere un “ponte” verso ricordi che addirittura appartengono ad una nostra vita anteriore; le lucide intuizioni, cioè i messaggi che viaggiano rapidissimi rispetto al ragionamento formale; la telepatia, quella capacità di comunicare con gli altri senza l’uso delle parole, anche a distanze lontanissime; la telecinesi, ovvero riuscire a spostare gli oggetti con la sola forza della mente; la visualizzazione; la concentrazione mentale che può essere prolungata e rafforzata fino a portare alla meditazione e all’estasi spirituale. Continua a leggere “FACOLTA’ MENTALI – di Nicoletta Gasparrini”