UNA GIORNATA SPECIALE

Savoia 1

Ieri mattina ho partecipato ad una bellissima iniziativa organizzata nella Caserma del Reggimento Savoia Cavalleria di Grosseto. Il Comandante Aurelio Tassi, coadiuvato da alcuni suoi ufficiali e sottoufficiali, ha voluto ripetere anche quest’anno un ciclo di conferenze con cadenza mensile in collaborazione con il Comune di Grosseto e l’Associazione Archeosofica.

Savoia 2Tema portante delle conferenze: lo spirito della cavalleria, ovvero gli eterni valori che da sempre animano questo corpo speciale a cui la nostra patria deve tanto. Valori che si ritrovano e si rinnovano nei cuori di molte persone, del passato ma anche di oggi.

Savoia 3Per l’occasione sono state invitate alcune scuole del grossetano. Devo dire che vedere così tanti giovani attenti, presenti e partecipi, fa davvero molto piacere. Attenti e partecipi sia al discorso introduttivo tenuto dal Comandante Tassi, sia alle parole di sostegno del dott. Turbanti, assessore alla sicurezza, che era presente in rappresentanza del Comune di Grosseto, sia poi alla interessante relazione fatta dall’avv. Francesco Cresti, che mi fregio di avere come amico. Savoia 5

Una conferenza istruttiva che ha spaziato con semplicità lungo la storia per evidenziare le tracce indelebili lasciate da coloro che hanno dedicato la propria vita alla difesa della libertà.

Savoia 6
Comandante Colonnello Aurelio Tassi

Perché fare un piccolo articolo su questo evento, vi starete domandando. Perché è un grande onore poter essere accolti all’interno di quella Caserma, e personalmente volevo in qualche modo ringraziare il Comandante Tassi e dare una piccola testimonianza. Non si incontrano spesso persone così lungimiranti, coerenti e intelligenti. Senza offesa per nessuno. Una piccola testimonianza ad un evento che aprendo le porte della Caserma si augura di poter aprire uno spiraglio anche nelle menti di chi vorrà partecipare. Savoia 7

Oggi più che mai c’è bisogno di sicurezza, di onestà, di riscoprire alcuni valori come l’onore, il coraggio, la determinazione, la volontà, la disciplina e lo spirito di fratellanza. Riscoprirli e farli propri nella vita di tutti i giorni, anche se noi “civili” non siamo certo messi alla prova nel modo più diretto, come lo è per chi ha scelto la vita del Reggimento. Ma nel nostro piccolo, anche noi “civili” possiamo far tesoro di questi esempi, storici e attuali. Riscoprire un senso nuovo delle virtù che possiamo sviluppare prima di tutto in noi stessi, riscoprire la forza che queste virtù possiedono, e orientare le nostre scelte verso quel destino da sempre preparato per tutta l’umanità.

Elisabetta Meacci

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...